Il Corpo di Cristo

Ho iniziato a riflettere su come sarebbe possibile raccontare del « corpo » di Dio? Come si può descrivere l'invisibile attraverso il visibile? Un giorno, leggendo la Bibbia, ho trovato la risposta. Vangelo secondo Giovanni ( 1:14 ) c'è scritto :  « Il Verbo si fece carne e dimorò fra noi » . Ho compreso che la Parola, facendosi Corpo, parla di Lui e spiega di Lui. Visibile parla di invisibile. Per questo ho deciso di realizzare la mia idea in questo modo: scrivendo dappertutto le frasi della Bibbia,  sottolineando cosi la caratteristica più importante di Dio che è l'onnipresenza. Sulla scelta delle frasi è influenzato il fattore della memoria umana. Come la maggior parte delle persone che, già da bambini sono venuti a conoscenza della storia di Gesù, hanno impresso nella memoria frasi che le hanno colpite particolarmente attraverso la loro forza d'amore. Frasi come : « Padre perdonali perché non sanno quello che fanno » o « chi di voi è senza peccato scagli per primo la pietra contro di lei » . Con la mia opera volevo parlare alla gente di Dio, del Dio in cui credo io : Gesù di Nazaret.